l Crossfit è una disciplina sportiva sempre più diffusa in Europa ed in Italia, nata da un’idea di Greg Glassman nel 2000. Inizialmente è stata concepita per addestrare soldati, poliziotti e vigili del fuoco, ossia professionisti che necessitavano di essere sempre in gran forma ed in continuo allenamento.

Oggi il Crossfit è praticato in oltre 10.000 strutture in tutto il mondo e si distingue dalle altre tipologie di sport perché non si identifica solo in una forma di training ma rappresenta una vera e propria filosofia di vita.

In che cosa consiste una lezione di Crossfit

Il Crossfit è un programma di allenamento ad alta intensità che ha come obiettivo l’ottimizzazione delle competenze fisiche e psichiche dell’individuo attraverso lo sviluppo di tutte e dieci le abilità fisiche generali:

  • Resistenza cardiovascolare e respiratoria
  • Capacità di immagazzinare ed utilizzare energia
  • Flessibilità
  • Forza
  • Potenza
  • Velocità
  • Coordinazione
  • Agilità
  • Equilibrio
  • Precisione

La caratteristica principale che lo distingue da tutti gli altri programmi fitness, è la “non specializzazione”. Per questo, durante la lezione (in gergo definita “classe”) che ha la durata di un’ora, tutti i muscoli del corpo sono chiamati a lavorare alternando skills di sollevamento pesi quali stacchi, clean, squat e snatch a esercizi di ginnastica come trazioni alla sbarra, verticali, addominali e piegamenti.

In ogni lezione viene eseguito un WOD (work of the day), che è sempre diverso proprio per poter allenare costantemente e a rotazione tutte e dieci le abilità, in uno schema di programmazione articolato e ciclico. Tutto ciò al fine di stimolare costantemente l’organismo, evitando che esso si abitui ad un regime standard di esercizi.

La filosofia del Crossfit e la community

Il Crossfit non è solo ricerca della forma fisica, è un vero e proprio stile di vita.
Essere un crossfitter significa sviluppare un fisico scolpito e allo stesso tempo scolpire la mente plasmando tratti caratteriali importanti quali l’umiltà, il coraggio, la disciplina, la responsabilità e la leadership. Tutte caratteristiche che possono essere utili nella vita di tutti i giorni.
Il Crossfit, inteso come disciplina e stile di vita a 360 gradi, permette di acquisire consapevolezza di se e del proprio corpo, cosa che solitamente è riscontrabile solamente ai massimi livelli di agonismo.

Il forte senso di comunità è un altro elemento fondamentale della disciplina, che permette ai crossfitters di affrontare insieme gli impegni e le difficoltà attraverso un forte sostegno reciproco. La comunità è fondamentale inoltre per riuscire a migliorare e sviluppare le proprie capacità, non tanto secondo quelli che sono i canoni comuni, ma secondo i propri canoni personali e la propria percezione. È la stessa comunità che stimola a fare sempre di più tramite il calore e il sostegno prima, durante e dopo l’attività. 

Si tratta di un modello basato sulla solidarietà tra persone che lavorano per produrre dei cambiamenti positivi, dove ognuno ha i propri obiettivi che possono essere raggiunti anche attraverso il sostegno di tutti.

Nel Crossfit ogni atleta sa esattamente che cosa fare e come farlo basandosi sui propri tempi e sulle proprie capacità. La somma delle esperienze dei singoli, attraverso un sano confronto, diventa molto spesso fonte di crescita per tutti gli atleti, sia dal punto di vista sportivo che dal punto di vista umano.

È inevitabile che si crei molta competizione, soprattutto con se stessi e con quelli che si considerano di pari livello, ma è sempre una competizione sana che porta l’atleta a vincere ogni sfida e a liberarsi dei limiti fisici e mentali.

Da un punto di vista nutrizionale e di integrazione tutte le attenzioni possibili devono essere rivolte alla gestione di quello che può essere assimilabile ad uno sport definito “start & stop“: per il quale si ha prevalentemente un utilizzo di riserve di zuccheri e glicogeno soprattutto visto che le serie o i circuiti praticati tendono a esaurire velocemente le scorte grazie all’alta frequenza cardiaca e lo scambio di ossigeno. Il metabolismo prevalentemente è anaerobico/lattacido o lattacido.

L’uso di creatina per aumentare la forza esplosiva può essere un aiuto nella quantità di circa 4 g prima di ogni allenamento.

Per il recupero una buona opzione potrebbe essere utilizzo di un complesso aminoacidico (dai semplici aminoacidi ramificati a una composizione di nove aminoacidi essenziali).

L’utilizzo di antiossidanti (dagli omega 3 all’associazione di acido lipoico, curcuma con pepe nero per fare tre esempi) sicuramente raccomandato per evitare accumulo di radicali liberi e sovraffaticamento.

Per avere una consulenza più dettagliata si può far riferimento al personale della farmacia.

Design
Privacy Policy - Seguici su